Il sistema E.C.S. (Electronic control system), obbligatorio per operazioni doganali attuate a partire dal 1 luglio 2007, consente di verificare in modo facile e veloce l’effettiva e regolare esportazione delle merci fuori dal territorio dell’Unione Europea: a questo scopo, il codice M.R.N riveste un ruolo fondamentale.

Ecco di cosa si tratta, come ottenerlo, verificarlo e utilizzarlo per avere utili informazioni sullo stato di un’esportazione.

Numero MRN doganale: cos’è e perché è importante

Il Movement Reference Number (MRN), che, in Italiano, si traduce come “tracciamento di movimenti di esportazione o di transito”, è il numero di riferimento formato da 18 caratteri alfanumerici che viene attribuito alle merci europee destinate all’esportazione. Tale codice accompagna le merci fino all’effettiva uscita dall’Unione Europea e rappresenta un importante metodo di tracciamento.

MRN internazionale: a cosa serve, dove si trova e chi lo emette

Il numero MRN, emesso dall’Ufficio di Esportazione, è necessario all’emissione del DAE (Documento di Accompagnamento Esportazione), indispensabile, a sua volta, per svincolare le merci destinate all’esportazione. Solo in questo modo, e solo a patto che le merci non varino in quantità e qualità, esse possono lasciare il territorio doganale europeo.

L’attribuzione del codice MRN è il primo passo, come vedremo tra poco, per ottenere il Messaggio di uscita conclusa, necessario per emettere la fattura in regime di non imponibilità.

Non solo: conoscere il codice MRN è indispensabile, anche a spedizione avvenuta, per poter accedere a documenti e informazioni sulla stessa.

Come richiedere il MRN all’Agenzia delle Dogane

L’iter per l’ottenimento del codice MRN e per il conseguente invio del messaggio di uscita conclusa è il seguente:

  • L’esportatore presenta le merci e la dichiarazione di export in formato elettronico all’ufficio di esportazione (ufficio doganale competente in base al luogo in cui l’esportatore è stabilito o le merci sono imballate o caricate, pronte per l’esportazione), che procede alla sua accettazione, all’attribuzione del numero MRN e all’analisi dei rischi ai fini fiscali e della sicurezza.
  • L’ufficio di esportazione, dopo aver svolto le verifiche, svincola le merci all’esportazione, rilasciando all’operatore il Documento di Accompagnamento Esportazione (DAE).
  • La merce ed il relativo DAE devono essere presentati all’ufficio di uscita (ufficio doganale competente in base al luogo da cui le merci lasciano il territorio doganale dell’Unione). In questa circostanza, viene verificata la corrispondenza della merce in uscita con quella dichiarata e si vigila sull’effettiva uscita della stessa.
  • In caso di esito positivo, l’ufficio di uscita invia al sistema informatico doganale il messaggio di “uscita conclusa”, che rappresenta la prova dell’esportazione, utile anche ai fini fiscali.
  • In caso di difformità riscontrate, invece, l’operatore economico dovrà presentarsi all’ufficio di esportazione per procedere alla rettifica della dichiarazione doganale.
  • In ogni caso, ai sensi dell’art. 335 del RE, la merce svincolata per l’esportazione deve uscire dal territorio doganale dell’UE entro 90 giorni dalla data dello svincolo stesso.

Informatizzazione dell’Agenzia delle Dogane: controlli e verifiche più semplici

La nuova procedura con visto informatizzato, in vigore dal 1° luglio 2007, rende più facile la consultazione dei documenti relativi alle esportazioni da parte dell’esportatore o di altri soggetti.

Verifica tempestiva on line dell’emissione MRN

Grazie alla nuova procedura informatizzata, l’esportatore può controllare tempestivamente l’esito dell’MRN sul sito dell’Agenzia delle Dogane, per conservarlo insieme al resto della documentazione.

Lo stato dell’operazione e, quindi, la presenza del predetto messaggio sono consultabili dagli operatori economici digitando il MRN sul sito dell’Agenzia delle Dogane alla sezione “Tracciamento di movimenti di esportazione o di transito (MRN)”.

Come recuperare bolle doganali e DAE con MRN

Grazie al codice MRN è possibile recuperare bollette doganali e  DAE (Documento Accompagnamento Esportazione). Particolare importanza assume quest’ultimo modello, previsto proprio a partire dal 1° luglio 2007, che accompagna fisicamente la merce fino alla dogana di uscita.

Disponendo del codice MRN e collegandosi al sito dell’Agenzia delle Dogane, è possibile, dopo la spedizione, risalire alla bolletta doganale, anche detta Documento Amministrativo Unico (DAU), e ad altre preziose informazioni sull’operazione di esportazione.

La tracciabilità delle merci e un rapporto privilegiato con le autorità doganali sono strumenti indispensabili per delle spedizioni internazionali rapide e sicure. SI Express è operatore AEO certificato . Questo significa che, per le tue spedizioni internazionali, ti garantiamo:

  • Azzeramento delle incombenze burocratiche a tuo carico
  • Riduzione del 90% della possibilità di ispezioni doganali
  • Via prioritaria in caso di controllo doganale
  • Spedizioni più rapide
  • Costi doganali ridotti.

Vuoi saperne di più sui tutti i vantaggi che ti offriamo per la tua prossima spedizione internazionale?

Chiamaci, ti risponderemo entro 3 squilli!

011 0881083