Trasporti Internazionali FTL: Ti Aiutiamo a Trovare l’Anima Gemella

Basta dirci quello che desideri per trovare la soluzione che amerai.

Ci sono storie d’amore che non cominciano mai.

Due strade parallele che si sfiorano per una vita, due individui che sarebbero fatti l’uno per l’altro ma forse non lo sapranno mai e continueranno le loro esistenze facendo grande fatica a raggiungere i loro obiettivi.

Eppure a volte la soluzione, quello che cerchiamo e che sarebbe in grado di farci innamorare e perdere la testa è lì a un passo di distanza. Quindi perché non lo vediamo?

Anima Gemella del trasporto

Anima Gemella nei Trasporti Internazionali FTL

Perché siamo troppo intenti a occuparci di altro. Siamo presi dal lavoro, dai viaggi, dal dover fare i conti tutti i giorni con la crisi, l’affitto, le rate della macchina. Così ci distraiamo e perdiamo di vista quello che, davvero, ci permetterebbe di stare bene e realizzarci.

Stiamo zitti e non cerchiamo, o vediamo passare, un’anima gemella con cui dialogare e costruire un sogno.

Peggio ancora sono poi le storie d’amore che finiscono perché nessuno dei due dice quello di cui avrebbe davvero bisogno.

Nel mondo dei trasporti esistono storie d’amore?

La risposta è sicuramente sì. Continua a leggere

Sei un’Azienda che deve spedire Carichi Completi ripetitivi?

Non giocare al ribasso, evita scommesse e contrattazioni continue, scegli una soluzione definitiva.

Il mercato e l’economia non sono una linea piatta ma sono un mare in continuo movimento.
Linee simili a quelle di un elettrocardiogramma. Picchi altissimi alternati a baratri profondi.

quotazioni troppo alte

quotazioni troppo alte per carichi completi

Crisi e momenti positivi si alternano dando vita a un andamento altalenante che varia di giorno in giorno ed è influenzato da moltissimi fattori:

– guerre
– fattori climatici
– incremento demografico
– tendenze e mode

e moltissimi altri fattori che determinano chi o cosa otterrà vantaggi o avrà problemi in un determinato momento storico.

Così succede che…
Una cosa che ieri ci costava 8 oggi potrebbe costarci 10 oppure il valore di una cosa che abbiamo acquistato il mese scorso sia raddoppiato o si dimezzi.

Spesso è quasi impossibile avere sotto gli occhi tutti i fattori che determinano questi cambiamenti e l’economia diventa come una serata al casinò, una scommessa dietro l’altra con conseguenti problemi per le nostre finanze.

Può capitare che puntiamo tutto sull’acquisto di una determinata cosa e questa cambi repentinamente, non sia quella giusta, sia inaffidabile, ci faccia spendere di più perché ci sono una serie di fattori che non avevamo considerato. Continua a leggere

Trasporto FTL: Esiste una Soluzione Chiara e Trasparente

Sei un’azienda caricatrice o un trasportatore FTL? Evita le brutte sorprese.

Nell’era di internet tutto sembra essere diventato più facile.
Possiamo ottenere nel giro di pochissimi clic tutto quello che vogliamo, un pranzo cinese a domicilio, il rarissimo numero di un fumetto che collezionavamo da bambini oppure una moto che ci piace.

Giusto a un clic di distanza

trasporto FTL

trasporto FTL

Come si fa? Basta cercare sul web, tramite un motore di ricerca, quello che desideriamo, confrontare i prezzi e, una volta deciso, aggiungere al carrello per acquistare.

Comprare online è diventata un’operazione talmente comune che sempre più persone decidono di effettuare così i loro acquisti preferendo la tastiera e lo schermo al doversi recare in un punto vendita spesso lontano, al dover avere a che fare con commessi scontrosi o poco preparati ecc.

Eppure, fare operazioni online non è sempre così semplice come sembra, perché? Vediamo alcuni motivi:

– bisogna registrarsi sui siti dai quali decidiamo di comprare, questo ci fa perdere un sacco di tempo
– le iscrizioni ai siti si differenziano in pacchetti “base e pro” e spesso per effettuare determinate operazioni bisogna pagare per avere servizi aggiuntivi
– i tempi di registrazione sono lunghi e noiosi
– bisogna ricordarsi di rinnovare i propri account, di caricare credito, bisogna continuamente interagire con essi e monitorarli
– spesso l’inserimento di dati sensibili quali anagrafica o numeri della carta di credito ecc ci rendono vulnerabili a fastidiosi problemi come violazione della privacy, spam, furto di dati personali e ci mettono così in pericolo Continua a leggere

Il Trasporto a Carico Completo è anche Amico dell’Ambiente

Una tratta di trasporto ben organizzata ti aiuta a risparmiare e inquinare meno.

Quando si parla di rispetto dell’ambiente e riduzione dell’inquinamento una delle reazioni più comuni è questa: “Beh, ma io non ho tempo di fare volontariato e impegnarmi in cause ambientali, cosa volete che faccia?”.

Se tutti ragionassero così avremmo un mondo ancora più inquinato di quello attuale. La risposta giusta è che se ognuno, nel suo piccolo, facesse la sua parte, sarebbe molto semplice risparmiare e inquinare meno

il trasporto a carico completo è amico dell'ambiente

il trasporto a carico completo è amico dell’ambiente

rendendo l’ambiente in cui viviamo ancora più accogliente.

Siamo degli spreconi.
Pensate a piccole cose che fate tutti i giorni: con questo caldo ad esempio nessuno ci può impedire di fare una doccia di due ore. Eppure lo sapete che l’acqua è una risorsa importantissima che non va sprecata? Per risparmiarla basterebbe diminuire il tempo che passiamo sotto il getto d’acqua.

Altri esempi? Quanti detersivi, tubetti di dentifricio, scatolette di alimenti utilizziamo in un anno? Anche se non sapete la risposta, la quantità è davvero enorme e influisce negativamente sulla sostenibilità ambientale, aumentare i consumi equivale spesso ad aumentare i rifiuti con conseguente aumento della spesa globale e dell’inquinamento. Basterebbe prendere in considerazione delle “ricariche” così da abbattere gli sprechi.

Un’altra cosa da non sottovalutare sono i chilometri che ogni anno percorriamo in auto o con altri mezzi, per esempio anche solo quelli che facciamo per recarci da casa al lavoro. Spesso infatti, il luogo di lavoro non si trova vicino a casa e ci vediamo quindi costretti a prendere l’automobile per spostarci.

Inquinamento a ruota libera.
Utilizzare la propria auto è un gesto normale e spesso sottovalutiamo quale sia l’impatto di questa azione sull’ecosistema.
accendendo la macchina iniziamo a immettere nell’aria CO2
i pneumatici correndo sull’asfalto si usurano anche impercettibilmente e liberano nell’aria polveri sottili
– più km percorriamo più abbiamo bisogno di carburante che deve essere estratto e lavorato con ulteriori conseguenze sull’ambiente. Continua a leggere

Cosa succede se un Trasportatore resta Fermo?

Quando un lavoro dinamico diventa una professione improduttiva.

Qual era la tua automobile dei sogni quando eri piccolo?

Scommettiamo che era una fuoriserie sportiva rossa fiammante con un cavallino sul cofano.
Mentre correvi in un carrettino costruito con gli amici simulavi corse a velocità elevatissime facendo rumori di motore e sgommate con la bocca.

Tutti gli altri bambini ti invidiavano perché l’avevi costruita, ce l’avevi e potevi sfoggiarla dove e quando volevi. Potevi andarci in vacanza tirando giù la capotte e correndo incontro al vento che ti spettinava.

Trasportatore

Trasportatore

Il tuo sogno era quello, una volta diventato grande, di comprarla e tirarla fuori dal garage ogni giorno per farne rombare il motore e farla vedere a tutti, saresti schizzato sul rettilineo della pista vicino casa facendo vedere a tutti che eri un pilota provetto.

Non ti fermavi mai, da un angolo all’altro del cortile, scorrazzavi per il parco portando i giocattoli ai tuoi amici con il tuo bolide e poi tornavi a casa.

Poi un giorno cresci e ti rendi conto che…
se vuoi realizzare quel piccolo, grande sogno e non deludere il bambino che c’è in te, devi lavorare duro e quindi decidi di incominciare una professione che ti permetta di continuare a coltivare la tua passione per la guida.

Ti metti al volante di ben altri mezzi, inizi la tua carriera di trasportatore a bordo del tuo primo camion e ti dedichi al trasporto a carico completo.
Ben presto diventano due, poi quattro e poi 20 e vai avanti con grandi soddisfazioni.

Con il passare del tempo però ti accorgi che quel lavoro ha alcune difficoltà che, se non superate, difficilmente ti permetteranno di tornare essere il pilota dinamico che eri qualche anno prima. Anzi, scopri che spesso, nella tua professione, incontrerai molti “momenti di stallo”, troppe pause, giornate “morte” che ti obbligano a rimanere improduttivo e a interrompere la scalata, anche economica, che ti porterà a conquistare la tua ambita fuoriserie.

Chiami i tuoi autisti e gli dirai di fermarsi perché non vuoi che tornino a casa vuoti. Gli dirai di fare pausa, gli dirai che non trovi un carico sulla strada di rientro o peggio ne hai uno, ma è a troppi km di distanza. E in tutto questo si genererà nervoso dovuto al fatto di pagare un mezzo e un autista che non stanno lavorando. Ma le spese non fanno pause e a te tocca comunque spendere. Continua a leggere

Trasporti Internazionali e i KM a Vuoto

Quanti soldi disseminati sulle autostrade.

Vi è mai capitato di fare un brutto sogno?
State dormendo e immaginate di essere in ritardo per un appuntamento importante ma qualcuno continua a farvi perdere tempo.
Correte, correte, correte ma la vostra destinazione sembra allontanarsi sempre di più.
Cercate qualcosa e non la trovate oppure aspettate qualcuno che non arriva mai.
Peggio ancora, qualcuno o qualcosa vi infastidisce o continua a spaventarvi facendovi svegliare di soprassalto.

Trasporti Internazionali

Trasporti Internazionali

Il problema è che spesso questi brutti sogni si presentano a cadenza regolare, diventano un appuntamento fisso di molte notti insonni.

Esistono modi per evitare di incappare in questi problemi notturni? Forse sì. Serve rilassarsi e riposare. In questo modo si possono allontanare i brutti pensieri.

L’incubo corre sulla strada.

Anche ai trasportatori e alle aziende caricatrici succede di incappare periodicamente in un incubo ricorrente. Questo incubo ha anche un nome preciso, si chiama “chilometri a vuoto” e “costi di trasporto” e purtroppo, non si tratta di immaginazione ma di un problema reale.

Cosa sono e perché fanno così paura i chilometri a vuoto?

Se sei un trasportatore:

– I tuoi autisti percorrono lunghi spostamenti con i camion vuoti quando potrebbero ottimizzare tutti i viaggi.
– I km a vuoto aumentano spese per pedaggi autostradali e carburante.
– Le macchine stanno ferme in attesa oppure risultano improduttive ma tu le stai comunque pagando.

E i costi di trasporto derivanti dai km a vuoto?

(SOLUZIONE)

Se sei un’azienda caricatrice: Continua a leggere

Se i Trasporti FTL hanno troppi KM a Vuoto, serve una Soluzione Logica

Risparmiare e ottimizzare i trasporti è un gioco, se sai come farlo.

Capra e cavoli:
è un vecchio indovinello e gioco di logica che richiede di risolvere un enigma.
Un contadino deve trasportare da una riva all’altra di un fiume un lupo, una capra e dei cavoli su una barchetta.

KM a VuotoLa barca non può trasportare più di una cosa contemporaneamente, per risolvere il quesito, il giocatore deve trovare l’esatto ordine di azioni per fare in modo che il lupo non mangi la capra o la capra non mangi i cavoli.

Per quanto possa sembrare semplice, il gioco richiede uno sforzo intellettuale da non sottovalutare. Bisogna studiare attentamente le mosse da fare cercando di ridurle al minimo e per evitare di perdere la capra mangiata dal lupo o i cavoli mangiati dalla capra. Si sa, per un contadino queste sono cose che possono essere una grande fonte di guadagno.

Mediamente, la soluzione comporta 7 viaggi, alcuni dei quali a vuoto. Questo significa:
– fatica
– stress
– impiego di mezzi (o carburante della barca) troppo impegnativo

Se non ricordi la soluzione…vai avanti con l’articolo!

E nei trasporti?
A volte questo enigma si presenta anche nel mondo dei trasporti. Proviamo ad applicarlo sul trasporto internazionale a carico completo FTL?

Un trasportatore ha una tratta abituale, per esempio Parigi/Torino ma, dovendo caricare tassativamente ad Alessandria per Vatry per conto di un nuovo cliente ed avendo solo quel camion in zona, è costretto a spostarlo pur sapendo di fare km a vuoto e andare contro ogni criterio di pianificazione viaggi.

Continua a leggere

Nessuno Trasporta Gratis con i Camion

Sei davvero sicuro di avere fatto un affare??

 

wanted

quando arrivi allo scarico?

Marco C., Responsabile Logistica presso una nota azienda di automotive chiede per una spedizione, a trasportatori da lui conosciuti, una decina di preventivi. Invia la richiesta quotazione alla sua solita mailing list e chiama i 4 trasportatori che normalmente gli effettuano il servizio.

Da un po’ di tempo nella sua casella di posta giunge ripetutamente una presentazione di servizi internazionali di un’azienda di trasporto che garantisce miglior servizio a prezzi estremamente competitivi. Pur senza conoscere il trasportatore, gli richiede comunque una tariffa per il suo trasporto. Non trascorrono neanche 15 minuti che ha già un riscontro da parte del trasportatore che gli sottopone un costo effettivamente inferiore ai soliti in essere (e che lui crede essere in linea con il mercato). Fa due calcoli e intravede un possibile consistente risparmio per i mesi successiviContinua a leggere

Un Ritorno Calzante per un Trasporto a Carico Completo

Anche tu puoi indossare la scarpa di Cenerentola!

 

trovare un ritorno

Un martedì mattina di settembre Carla R., responsabile operativo internazionale presso un’azienda di trasporti, riceve una richiesta di quotazione da un potenziale cliente. Si tratta di carichi completi da Dusselforf (DE) ad Alessandria (IT). E’ abbastanza serena perché ha delle tratte in export che vanno da Torino (IT) a Duisburg (DE), che potrebbero essere abbinate come ritorno a queste andate. Tariffa facile e lavoro interessante pensa tra sé e sé. Continua a leggere

Il Telefono Squilla senza Sosta nell’Ufficio Traffico dei Trasportatori

“Finalmente non devo più passare tutte le giornate al telefono a cercare carichi di ritorno, ma posso di nuovo occuparmi di tutto quello che il lavoro da operativo comporta”. Daniele B.

articolo1

ufficio operativo

Siete mai stati in un ufficio operativo di trasporti?

E’ un continuo suonare di telefoni, quasi tutti con due cornette attaccate ad entrambe le orecchie e non dimentichiamo i cellulari. Qualcuno alza il tono di voce, qualcuno attacca nervosamente il telefono e qualcuno non riesce neppure a rispondere tante sono le chiamate in entrata. Autisti fermi spazientiti in attesa di un ordine di carico, rischio di non arrivare in tempo sul luogo del ritiro per troppi km da percorrere (a vuoto), infinite telefonate da effettuare per trovare un ritorno, almeno un paio per sistemare le prime macchine ad avere scaricato.  Continua a leggere