Il Trasportatore Padroncino: una Professione ricca di Insidie

I pericoli sono sempre dietro l’angolo, diffida dalle soluzioni “troppo semplici”.

Ci sono professioni che sono semplici e prive di rischi, altre che sembrano tali, ma in realtà nascondono molti problemi o addirittura pericoli.

Spesso, anche la professione del trasportatore padroncino ( con furgone) appartiene purtroppo alla seconda categoria, vediamo perché.

Il padroncino “self made man”.

 

Trasportatore padroncino

Trasportatore padroncino

Chi sceglie di intraprendere questa carriera, di solito, è una persona che ama guidare e viaggiare, alla quale piace vivere “on the road”. Pensa che, siccome praticamente tutte le aziende del mondo hanno necessità di effettuare consegne e trasporti, (spesso non solo locali, ma anche dedicati urgenti nazionali e internazionali) il lavoro non mancherà di certo e sarà anche appagante sotto l’aspetto economico.

Per cui investe nell’acquisto di un mezzo proprio, per esempio un furgone (boxato o centinato) nonostante i debiti che dovrà quasi certamente fare inizialmente.

Dopo questi primi passi, il padroncino inizia con la fase che ritiene più semplice e cioè la parte commerciale.

Inizia a cercarsi clienti da solo e, siccome si dimostra bravo, economico e disponibile, ne trova subito alcuni ( normalmente quelli della sua zona ).

Continua a leggere

Cosa è Davvero Importante per un Professionista del Trasporto Urgente

Errori comuni e scelte fondamentali nel lavoro del “padroncino”.

La professione del trasportatore è un lavoro difficile, proprio per questo è meglio sapere come evitare di commettere errori e a chi rivolgersi per fare la scelta giusta rendendo il lavoro molto più snello e piacevole (oltre che remunerativo).

Chi sceglie di lavorare come padroncino può scegliere di lavorare in modi diversi,
facciamo alcuni esempi:

può decidere di farlo in totale autonomia, cercando e trovando clienti propri, gestendo la propria contabilità, i propri viaggi, le proprie spese, i propri tempi.

può decidere di collaborare con un’azienda, meglio se solida finanziariamente e strutturata che si prenda cura di lui e della gestione del suo lavoro.

Professionista del Trasporto Urgente

Professionista del Trasporto Urgente

Nel primo caso, il padroncino acquista un furgone e inizia a pensare a una carriera
fatta di viaggi e guadagni facili.
Lui pensa che basti trovare qualche cliente e saper guidare. Ma forse c’è un piccolo errore, bisogna considerare infatti altre questioni molto importanti.

Una di queste è che i clienti non sono facili da trovare, infatti la ricerca, soprattutto in questo
difficile periodo, comporta un grande impegno e un impiego di tempo non indifferente.


In secondo luogo, i clienti vanno gestiti al meglio. Il padroncino deve infatti iniziare anche a pensare e agire come un “ragioniere”.
Deve tenere traccia di tutto quello che fa, delle variazioni sul percorso, delle prestazioni chieste all’ultimo minuto per ricordarsi di inserirle nella propria fattura. Continua a leggere

Padroncino a Chiamata Spot: Trasportatore o Supereroe?

Stufo di lavorare solo su missioni impossibili per le quali nessun altro vuol partire?

C’è un famoso eroe dei fumetti che viene chiamato dai suoi concittadini attraverso un segnale luminoso che brilla nella notte.
Indossa un abito scuro, è un milionario palestrato e guida costose auto sportive.

Diciamo che non somiglia moltissimo al trasportatore medio, eppure sia chi sceglie di fare questo difficile lavoro che il paladino mascherato hanno una cosa in comune:
lavorano “a chiamata” e devono farsi trovare continuamente pronti per poter gestire una serie di emergenze inaspettate.

Padroncino a chiamata spot - trasportatori o supereroi -Il padroncino di solito ha scelto di fare questo lavoro perché ha intravisto una prospettiva finanziariamente allettante e perché, oltre a possedere un mezzo proprio (furgone boxato o centinato), ha spirito di iniziativa e si considera adatto a un lavoro che comporta spesso viaggi e spostamenti.

Ben presto, però, scopre che la sua carriera sarà fatta anche di “missioni impossibili”.

Si troverà a essere svegliato da una telefonata nel cuore della notte mentre si trova in vacanza con la famiglia, dovrà combattere con cattivi pagatori, dovrà compiere miracoli logistici.
Insomma, più che fare consegne, la sua vita inizierà a somigliare a quella dell’uomo pipistrello.

Ma vediamo quali sono le principali differenze tra un professionista e un eroe: Continua a leggere

Lavoro da Padroncino: Incassare o Pagare per Lavorare?

Cosa fare quando il già difficile mestiere del padroncino diventa insostenibile.

 

Da una nostra recente indagine, effettuata interpellando i trasportatori (padroncini) che lavorano con noi, sono emerse alcune informazioni interessanti che dimostrano perché sia determinante lavorare con un’azienda ben strutturata dal punto di vista commerciale, operativo e amministrativo oltre che sana finanziariamente e puntuale nei pagamenti (vedi i report riguardanti SI Express).
Lavoro da padroncino incassare o pagareL’iter più frequente che emerge per chi cerca lavoro come padroncino è il seguente:

– di solito, un ragazzo dotato per la guida, amante della libertà e dei viaggi con uno spirito un tantino “nomade” si stufa di non lavorare o di fare un lavoro alienante

– scopre che molte aziende hanno necessità di trasporti: giri locali fissi e/o viaggi dedicati urgenti nazionali e internazionali

– gli viene detto (e lui vuole crederlo) che sia un lavoro ben remunerato e allora decide di investire i suoi risparmi o quelli dei genitori o si fa dei debiti (leasing) per l’acquisto di un furgone (boxato o centinato)

– poiché tipicamente si tratta di un ragazzo estroverso e con una discreta parlantina, cerca, e normalmente trova, un certo numero di clienti che gli affidano dei trasporti

– lui è inizialmente entusiasta del lavoro e si mette a totale disposizione dei clienti non solo per trasporti standard tipo “giro del latte”, ma anche in caso di emergenza quando i clienti richiedono servizi espressi, miracoli logistici e viaggi stile “mission impossible”.

Continua a leggere